San Demetrio Ne' Vestini


Donazione San Demetrio
 
News
12 Settembre 2009 - Il Comune di San Demetrio ospite alla 73a Fiera del Levante a Bari.
Il Comune di San Demetrio è ospite in questi giorni alla Fiera del Levante, una opportunità offerta dopo il terremoto come occasione per far conoscere la realtà del paese, i danni subiti con il sisma del 6 aprile e come speranza per la ricostruzione. Lo stand è stato offerto gratuitamente dall'Ente Autonomo Fiera del Levante in seguito all'accordo sottoscritto il 30 giugno 2009 tra la Prefettura di Bari, il Provveditorato Interregionale per le Opere Pubbliche per la Puglia e la Basilicata, la Banca Popolare di Bari, il Comune di Corato, l'Acquedotto Pugliese e la Fiera del Levante e con il quale, grazie al progetto "Insieme per l'Abruzzo" gli enti pubblici e privati sopra citati hanno contribuito a finanziare la ricostruzione dellIstituto Comprensivo di San Demetrio. Venerdì 18 settembre alle ore 11 presso la sede della Banca Popolare di Bari si terrà una conferenza stampa di presentazione per il lavoro svolto dagli enti pugliesi e alla quale parteciperà anche il Presidente del Consiglio Comunale Claudio Iafrate.
Il Sindaco di San Demetrio incontra i sandemetrani e gli abruzzesi a Toronto.
Il Sindaco di San Demetrio, lAssessore Antonio Ulizio e il nostro concittadino Franco Andreassi nella settimana dal 18 al 23 giugno sono stati ospiti a Toronto in Canada dove hanno avuto occasione di far conoscere ai sandemetrani e a tutti gli abruzzesi la situazione del nostro paese dopo il terremoto del 6 aprile. Un appuntamento importante della visita in Canada è stato il pic-nic organizzato dal San Demetrio Social Club: una giornata in cui si sono riunite circa 200 persone, sandemetrani con famiglie e amici allo scopo di raccogliere fondi per San Demetrio. Il pic-nic si è tenuto a Boyd Park presso Woodbridge ed è stata unoccasione per incontrare i concittadini residenti allestero e altresì un occasione per rassicurare tutte quelle persone che hanno vissuto il terremoto soltanto attraverso i media. Dopo il pranzo, rigorosamente a base di cucina italiana, con penne al sugo e salsicce arrosto, è stato proiettato il video con le immagini del paese danneggiato dal sisma, che ha suscitato nostalgia e commozione tra i partecipanti. Appuntamento importante della settimana è stato lincontro con il Presidente del San Demetrio Social Club, Elmo Ferrante e con tutto il direttivo del Club, che ha sede a Casa Abruzzo. Casa Abruzzo è una struttura di accoglienza per anziani che fa parte del Villa Charities di cui è Presidente Pal Di Iulio, con il quale si sono stabilite delle linee guida per eventuali forme di aiuto verso San Demetrio. A contribuire alla diffusione del messaggio è stata la visita del Sindaco e della delegazione a Radio Chinn, emittente di Toronto che si trova nel cuore della Little Italy, dove il Sindaco è stato ricevuto ed intervistato da Ivana Fracasso, Presidente della Federazione Associazioni e club Abruzzesi Greater Toronto. LAssociazione subito dopo il sisma si è attivata per raccogliere fondi per lAbruzzo, in collaborazione con il Cav. Mario Cortellucci, Gran Priore dellOrganizzazione Umanitaria Cavalieri di Malta a Toronto. Il Cav. Cortellucci si è reso disponibile a far da tramite con il Governo Canadese per destinare eventuali aiuti a San Demetrio.Personaggio di spicco da ricordare è il Senatore Consiglio Di Nino, membro del Parlamento Canadese e originario di Pratola Peligna, che si è recato a LAquila con una delegazione canadese in occasione del G8 ed è stato presente anche allinaugurazione della Nobel for Peace hall a San Demetrio. Il Senatore, durante il suo discorso ai sandemetrani ha dimostrato tanta solidarietà, rivolgendo parole di speranza, assicurando la collaborazione del Governo Canadese e soprattutto facendo sentire lappoggio di tutti gli abruzzesi e i sandemetrani del Canada.Un grazie dallAmministrazione e dai cittadini a tutte queste persone che si sono rese disponibili per aiutare San Demetrio. Un ringraziamento particolare al nostro concittadino Franco Andreassi che ha coordinato i rapporti con gli amici del Canada e ad un altro concittadino residente a Toronto, Claudio Placidi, tanto legato alle nostre montagne e alla nostra San Demetrio, che ha dimostrato disponibilità e che continua a mantenere viva lattenzione sulla situazione di San Demetrio. -

25 Agosto 2009 - Riaperta via Nazionale, straordinario intervento dei Vigili del Fuoco. Perseguiti gli obiettivi di messa in sicurezza, di riapertura al traffico e di alcune attività commerciali.
Gran parte del centro storico di San Demetrio, compresa la viabilità principale, è stata interdetta con Ordinanza del Sindaco n° 2 del 7.4.2009 per motivi di sicurezza dettati dalla presenza di fabbricati e manufatti inagibili e con minaccia di crollo. La riapertura della viabilità principale interna ai nuclei abitati ha assunto dunque un ruolo centrale per il superamento della situazione emergenziale determinatasi a seguito degli eventi sismici del 6 aprile 2009. Ad essa sono connesse la riattivazione delle attività commerciali, la possibilità di accesso di fabbricati agibili, la riattivazione dell'attività politica e civile, cosicché l'attività preordinata alla riapertura si è presentata come vera e propria azione di soccorso tecnico urgente. Sono state quindi effettuate le prime e più immediate operazioni di messe in sicurezza di cornicioni e tegole ed eseguita la messa in sicurezza del Convento (ad opera di privati) e del muro (murales) ad opera dei Vigili del Fuoco di Bologna. Pertanto già dal mese di maggio è stato possibile riattivare l'asse viario predetto, previa esecuzione di sbarramenti di accesso e di transennamenti. Si è manifestata successivamente l'esigenza di riattivare anche il tratto di via Nazionale ancora chiuso, in maniera da consentire il transito di corriere e automezzi pesanti, non consentito dalla tortuosità del primo percorso riattivato. La riapertura del tratto di via Nazionale è avvenuta il 13 agosto dopo un dopo un lungo intervento effettuato dai Vigili del Fuoco di Forlì-Cesena, Parma, Bologna, Viterbo. È stato un lavoro molto delicato, si è trattato anche di un intervento particolare proprio per la natura dellopera, che consiste in una serie di portali a struttura metallica a tubi e giunti. I portali sono vincolati efficacemente al suolo e presidiano il ribaltamento delle pareti degli edifici prospicienti il tratto di via Nazionale interessato, tutelando lincolumità delle persone in transito. La loro funzione statica è quella di assorbire e riportare a terra le azioni derivanti da un sisma di caratteristiche accelerometriche significative; per fronteggiare leventuale caduta di elementi non strutturali sono state realizzate apposite strutture di protezione. Pertanto, a seguito della realizzazione dellopera provvisionale in esecuzione, il transito su via Nazionale, sia pedonale che carrabile, deve ritenersi sicuro. Oltre alla prioritaria funzione di tutela della viabilità, lopera provvisionale realizza il presidio degli edifici presenti, limitandone il danneggiamento in caso di sisma. Unitamente alle esigenze del traffico, l'intervento volto alla completa riapertura di via Nazionale ha consentito di raggiungere altri obiettivi di fondamentale importanza: uno è quello di limitare il progredire del danno per effetto dei carichi statici od anche a seguito di eventuali repliche sismiche, laltro, sollecitato dallAmministrazione Comunale, è quello di rendere agibili alcuni degli esercizi commerciali presenti. La riapertura di via Nazionale e quindi della viabilità nel centro storico ha una valenza importante per la vita sociale del paese, con il significato del ritorno ad una normalità che sembra quasi impossibile nei centri storici di quasi tutti i comuni colpiti dal sisma, in particolare per la città dellAquila.Un ringraziamento speciale a tutti i Vigili del Fuoco che hanno collaborato, in diversi ruoli, varie professionalità ed in più fasi per la realizzazione delle opere provvisionali, nella fattispecie della struttura metallica di puntellamento agli edifici, in via Nazionale a San Demetrio (AQ) nonché alla realizzazione di alcune opere di consolidamento edili, al fine di consentire la riapertura sia della viabilità che degli esercizi commerciali:
D.V.D. Dott. Ing. Egidio Marchione, S.D.A.C. Dott. Ing. Giuseppe Loberto, C.S.E. Capacci Walter, C.S.E. Tardozzi Fausto, C.S.E. Circolari Luigi, C.S.E. Gatta Giancarlo, C.S.E. Castellani Alfeo, C.S.E. Ruffilli Raffaele, C.S.E. Ferro Mauro, C.S.E. Boscherini Stefano, C.S. Nannini Enrico, C.S. Rinaldini Elmore, C.S. Farolfi Franco, V.P.E. Tassinari Paolo, V.P.E. Monti Delvis, V.P.E. Ricci Emanuele, V.P.E. Turci Giovanni, V.P.E. Corzani Massimo, V.P.E. Giardini Luca, V.P.E. Faccini Raffaele, V.P.E. Calboli Mauro, V.P.C. Ravaglia Franco, V.P.C. Circolari Franco, V.P.C. Gazzoni Marcello, V.P.C. Zanelli Mauro, V.P.Q. Fiumana Mirco, V.P.Q. Salvi Marzio, V.P.Q. Rinaldini Stefano, V.P. Cortesi Roberto, V.P. Salvi Claudio, V.P. Graziani Cristian, V.P. Cacchio Fausto, V.P. Larivera Agostino, V.P. Margherita Marco. - - 

21 Agosto 2009 - La Provincia Autonoma di Trento consegna le prime 30 case al Comune di San Demetrio Ne' Vestini.
consegna case Importante avvenimento per il Comune di San Demetrio e per i suoi cittadini, a soli 4 mesi dal terremoto del 6 aprile sono state  consegnate dalla Provincia di Trento le prime 30 casette in legno, che sostituiranno per alcune famiglie di San Demetrio le tende in cui erano sistemate da dopo il terremoto. Per questo importante avvenimento, sono intervenuti questa mattina il Presidente della Provincia autonoma di Trento, Lorenzo Dellai, con il vicepresidente Alberto Pacher, insieme al sindaco di San Demetrio, Silvano Cappelli, al vicecapo della Protezione civile nazionale, Bernardo De Bernardinis e altre autorità locali. Le 30 case consegnate oggi, sono solo una parte dei circa 180 alloggi, che la Provincia autonoma di Trento si è impegnata a costruire per i terremotati di San Demetrio. il Sindaco di San Demetrio, Silvano Cappelli ha dichiarato di voler intitolare il campo di San Demetrio al corpo volontari dei Vigili del Fuoco della provincia di Trento, che sono stati impegnati nella ricostruzione già da alcune ore dopo il sisma, e ha proposto al Presidente della Provincia autonoma di Trento un gemellaggio con il Trentino. "Questo è per noi un grande successo, ha spiegato il Sindaco Cappelli - perché per la frazione di Stiffe, ad esempio, significa aver trovato casa a tutti quanti gli abitanti, poco più di una ventina". Durante la conferenza stampa di questa mattina e al momento del taglio del nastro il Presidente Dellai ha consegnato le chiavi delle casette, ciascuna con fiocco nei colori bianco e rosso, quelli del Trentino. Dopo la consegna delle chiavi , Dellai ha ricevuto uno stemma del comune di San Demetrio recuperato tra le macerie, una maglietta commemorativa del terremoto e un sacchetto di zafferano. Presente alla manifestazione anche la Presidente della Provincia dell'Aquila Stefania Pezzopane, che ha invece consegnato al suo collega trentino un fermacarte da scrivania con un piccolo rosone d'argento raffigurante quello della basilica di Collemaggio, ringraziando I Trentini per il grande lavoro che stanno svolgento per la nostra gente. Dopo la cerimonia, il parroco di Stiffe, Don Luigi, ha effettuato la benedizione delle case. Infine spiega il Sindaco, una volta che i cittadini avranno completato la ricostruzione delle proprie abitazioni, il villaggio con le 9 case di Stiffe, località rinomata per le bellissime Grotte di Stiffe, il complesso diventerà un villaggio turistico e le casette saranno messe a disposizione di quanti ne faranno richiesta. Mentre  le alte 21 case adiacenti l'istituto comprensivo scolastico faranno parte del Campus scolastico e serviranno per ospitare gli studenti di tutti i comuni che in qualche modo ci hanno aiutato per la ricostruzione.
- -

18 Agosto 2009 - XXVIII Sagra del Pane 
Il terremoto non ha interrotto una tradizione che dura ormai da quasi trentanni, anche questa estate, nonostante i problemi e le difficoltà dovute al tragico evento del 6 aprile, San Demetrio il 13-14 e 15 agosto ha avuto la sua Sagra del Pane organizzata dalla Pro-Loco. Non è mancata la discoteca allaperto Yes we dance here sia durante la sagra che il 16 agosto come serata conclusiva . Seppur ridimensionata la manifestazione ha avuto la sua risonanza e i suoi momenti suggestivi; una sagra diversa questanno, un unica location nel Parco del Monumento, in un ambiente più raccolto, ma comunque caratteristico e accogliente. La manifestazione è stata fortemente voluta dal Comune e dalla Pro-Loco di San Demetrio, che è riuscita ad organizzarsi in poco tempo anche grazie allaiuto dei tanti cittadini che si sono offerti di collaborare e ai volontari della Protezione Civile, Sezione A.N.A. che hanno contribuito allorganizzazione logistica. Questa sagra è stata un simbolo della rinascita del paese, un momento importante di aggregazione che ha contribuito emotivamente alla ripresa della vita sociale. Il Sindaco Silvano Cappelli ringrazia la Pro Loco per lottima organizzazione della festa e tutti i cittadini che hanno lavorato giorno e notte affinché San Demetrio avesse anche questanno la Sagra del Pane.  - -

18 Agosto 2009 - Avviso  -
Si informa che dal giorno 19 Agosto 2009 sono disponibili presso il comune di San Demetrio e on-line su questo sito nella sezione modulistica, i moduli per la determinazione dei fabbisogni alloggiativi per i cittadini che hanno l'abitazione classificata E, F o in Zona Rossa. I moduli dovranno essere compilati e riconsegnati a mano presso il Comune o tramite raccomandata con ricevuta di ritorno entro il 30 agosto 2009 - scarica il modulo -
Si informa altresì che sono stati aggiornati gli esiti delle verifiche di Cavantoni e Cardabello

15 Agosto 2009 - Berlusconi visita San Demetrio: il Premier a Stiffe nelle prime case ultimate dalla Protezione Civile e dalla Provincia di Trento
Oggi pomeriggio il Premier Berlusconi si è recato a  San Demetrio accompagnato dal Sottosegretario Gianni Letta e dal capo della Protezione Civile Guido Bertolaso. Il Sindaco Silvano Cappelli ed il Vice Capo della Protezione Civile Prof. De Bernardinis hanno mostrato al Presidente del Consiglio la prima area ultimata con  le nove case di legno realizzate dalla Provincia di Trento, nella frazione di Stiffe. Il Presidente, visitando le abitazioni ultimate, che al più presto saranno consegnate ai residenti della frazione, ha espresso soddisfazione complimentandosi con l'Amministrazione Comunale, con i volontari della Provincia autonoma di Trento e con la Protezione Civile per l'ottimo lavoro svolto e la tempestività nella realizzazione. Il sindaco e gli amministratori che hanno accolto il Presidente sono orgogliosi del lavoro svolto dalla Provincia autonoma di Trento e dalla Protezione Civile Nazionale  essendo stato San Demetrio il primo Cantiere di Case ad essere realizzato e probabilmente il primo ad essere consegnato ai cittadini. Intanto un altro cantiere con 22 case, vicino le scuole è invia di ultimazione e altri tre cantieri sono in via di apertura. Guarda le foto della visita 

->>


 
 
"Lintensità del sisma del 6 aprile, ha causato, come tutti sappiamo, un altissimo numero di perdite umane e danni ingenti a strutture pubbliche e private, crolli e danni che in molti casi hanno reso inutilizzabili gli uffici pubblici necessari per il normale andamento della vita quotidiana. E' stata quindi, creata questa pagina, per pubblicare annunci di utilità pubblica e per favorire lo scambio di informazioni tra chi e' in interessato al tragico evento che ha colpito la Provincia dell'Aquila, ed in particolare per aiutare il Comune di San Demetrio a reperire mezzi e risorse per sopperire agli sforzi di soccorso perpetuati nelle prime ore dal sisma ad oggi, e sopratutto per poter donare una speranza concreta nel processo di ricostruzione.

Il sindaco Silvano Cappelli


Concomitanza Cialis Generico fattori rischio Levitra Generico importanti come il david. Collaterali bassa il piu vicino a una persona che soffre di un tipo tadalafil.